Fronte Verde: “non siamo il partito del no a tutti i costi”

Macerata – “Una scelta positiva per tutta la comunità non ha bisogno di giustificazioni. La decisione del sindaco di Morrovalle di respingere la variante al Piano regolatore generale per l’insediamento di un’industria è degna di merito e di ringraziamento. Non capisco, quindi, perché l’amministrazione comunale ci attacchi”. Parole di Tonino Quattrini, coordinatore regionale di ‘Fronte Verde’ con la quale si è candidato alla Provincia. “Non siamo affatto il partito del No – spiega – lo sviluppo di una economia sostenibile è impegno di tutti, richiedere varianti al Prg per insediare aziende insalubri nei centri abitati non appartiene allo sviluppo sostenibile, ma è un danno all’ambiente e alla salute dei cittadini. Il Fronte Verde caro sindaco, è anche per il Sì: sì, ad esempio, alla realizzazione di una rete fognaria, sì alla realizzazione di un collettore con collegamento ad un depuratore, nuovo o già esistente in un altro Comune; sì alla bonifica dei pozzi di Fontanelle, sì al risanamento ambientale dei siti inquinati; sì a provvedimenti per la soluzione dell’invasione dei piccioni nel centro storico. Insomma, altro che politica del No. Qui serve un forte impegno contro la politica del “Pil” ad ogni costo, anche a dispetto della salute di tutti i cittadini”. Il Fronte Verde proprio per affermare lo sviluppo dell’economia sostenibile legata all’ambiente ha deciso di proporre una propria lista e un proprio candidato presidente alle elezioni provinciali di Macerata che si terranno il prossimo giugno”.

Print Friendly, PDF & Email