Gennaro Casillo: “Vogliamo una legge nazionale per rimuovere l’amianto”

Roma – Gennaro Casillo Vice-presidente nazionale di ‘Fronte Verde Ecologisti Indipendenti’ dichiara: “il nostro movimento chiede una legge nazionale per rimuovere l’amianto dagli edifici pubblici e privati. L’amianto è un minerale fortemente cancerogeno e in Italia è vietato usarlo dal 1992. Ma ce n’è sono ancora tonnellate di amianto in molti palazzi, in case, capannoni industriali, carrozze ferroviarie, navi, ecc. Quando l’amianto si sfalda, le fibre possono essere inalate e penetrano nei polmoni, dove si accumulano, provocando malattie respiratorie e anche il cancro”. Casillo continua dicendo “la legge 257 del ’92 prevedeva che le Regioni adottassero un piano di protezione, decontaminazione, smaltimento, bonifica ed inventario dell’amianto per difendere la popolazione dai suoi pericoli. Sono passati quasi venti anni e ancora non esiste un censimento completo dell’amianto in Italia. Uno studio dell’Enea, in collaborazione con l’Istituto superiore di Sanità, ha individuato 105 comuni italiani a rischio amianto. Il ‘Fronte Verde’ chiede che le istituzioni dopo quasi ventanni, si facciano finalmente carico delle spese per la rimozione dell’amianto” conclude Casillo.

Print Friendly, PDF & Email