Fronte Verde: “con Emergency per i più deboli”

Roma – “Ci schieriamo al fianco di Emergency chiedendo l’immediata liberazione dei tre medici italiani in Afghanistan” dichiara in una nota il Presidente nazionale di Fronte Verde Vincenzo Galizia, che continua “Si vuole colpire l’organizzazione di Gino Strada, che dal 1999 da assistenza medica e chirurgica gratuita a circa due milioni di afgani nei centri di Kabul, Anabah e Lashkargah, nel centro di maternità e medicina di Panjshir, nelle 25 cliniche e posti di primo soccorso e nelle 6 cliniche delle prigioni afgane. L’unica organizzazione che da sempre difende e cura il popolo afgano senza alcuna discriminazione. Ribadiamo anche in questa occasione, la nostra contrarietà alla continuazione della guerra in Afghanistan da parte dell’Italia. Ed invitiamo tutti a firmare l’appello a sostegno di Emergency sul loro sito http://www.emergency.it/

Print Friendly, PDF & Email
Seguici