Referendum: in Sardegna oltre il 97% boccia il nucleare

Cagliari – “Risultato straordinario, la Sardegna massicciamente, ha gridato forte e chiaro la sua contrarietà al nucleare. Una scelta che non ammette repliche, una prova di unità incredibile, da parte del popolo sardo, di fronte a una scelta da cui dipende il loro futuro. Un segnale inequivocabile che Berlusconi e il suo governo non può non ascoltare” dichiara Vincenzo Galizia Presidente nazionale del ‘Fronte Verde Ecologisti Indipendenti’, movimento politico schierato da subito con il comitato per il “SI” contro il nucleare in Sardegna, commentando il dato del referendum consultivo che ha visto un’affluenza del 59,3% (superato il quorum) e con oltre il 97,2% (mancano solo 12 sezioni) delle preferenze che ha risposto “SI” alla domanda: “Sei Contrario all’installazione in Sardegna di centrali nucleari e di siti per lo stoccaggio di scorie radioattive da esse residuate o preesistenti ?”

Print Friendly, PDF & Email
Seguici