Pini di Grosseto, ‘Fronte Verde’: “un patrimonio culturale e paesaggistico da tutelare”

Grosseto – “Il Fronte Verde è ovviamente favorevole a lasciare i pini di via Mascagni, aumentando leggermente la zona spartitraffico. Ascoltando le parole di Morelli, il massimo esperto europeo di pini che ha fatto la perizia ieri, è emerso che i pini sono alberi molto forti e quindi non necessitano di moltissimi interventi, tranne una corretta potatura. Quindi i soldi pubblici destinati ad un eventuale taglio possono essere risparmiati per questioni più importanti, tra cui ridurre le tasse” dichiara Giovanni Di Meo Segretario federale di Grosseto del ‘Fronte Verde-Ecologisti Indipendenti” che continua “Secondo noi è fondamentale per la città sfruttare la propria prerogativa di città Verde come attrazione turistica, quindi evitare il taglio, ma limitarsi ad aggiustare la strada di via Mascagni. Apprezziamo molto, ad ogni modo, l’atteggiamento dell’amministrazione comunale e la correttezza dimostrata nel voler ascoltare tutte le opinioni. La nostra opinione è che Grosseto possa essere l’esempio da seguire per tutto il mondo di una città in perfetta armonia con la natura. E’ nostra opinione che il numero di alberi in città debba essere aumentato in modo consistente, ma anche consapevole, nelle numerose aree verdi all’interno della nostra città, anche concedendo la possibilità a privati cittadini, che hanno a cuore la questione, di potervi piantare le proprie piante, attraverso un permesso. Viva Grosseto. Viva gli Alberi” conclude la nota di Di Meo.

Print Friendly, PDF & Email