Venezia, Vincenzo Galizia: “Dobbiamo salvaguardare e difendere la Serenissima”

Venezia – Sulle mareggiate che hanno allagato Venezia è intervenuto Vincenzo Galizia Presidente nazionale del movimento ecologista indipendente ‘Fronte Verde’ che ha dichiarato: “Dobbiamo salvaguardare in tutti i modi possibili Venezia patrimonio dell’umanità e i suoi abitanti. Bisogna agire subito, troppi anni e soldi si sono già persi senza combinare nulla. Lo spettro dell’inutile Mose ha lasciato Venezia in un ritardo abissale privandola da ogni possibilità di difesa, esposta come non mai da gravi e grandi rischi ambientali. Fondamentale è ora intervenire ripristinando l’equilibrio morfologico dell’ambiente, bisogna alzare il livello del canale della bocca di porto per limitare il flusso della marea. Si devono bloccare le grandi navi che non sono fatti per le profondità della laguna. Chi vive a Venezia, sa che l’Acqua Granda del 4 novembre 1966 fu aggravata dallo scavo del Canale dei Petroli che permise al mare di invadere la Laguna. Bisogna mettere un freno alla manomissione dell’ecosistema veneziano. Si devono ricomporre le difese naturali della Laguna e il ripristino della manutenzione ordinaria dei canali e delle fondamenta. Basta chiacchiere e sprechi inutili si intervenga subito in difesa della Serenissima” conclude Vincenzo Galizia.

Print Friendly, PDF & Email