Prato, Fronte Verde: “Allarme rifiuti in città”

Prato – “Girando per la città ci siamo resi conto del degrado in cui versa la nostra città, Prato è stata abbandonata a se stessa, ci sono cumuli di rifiuti e masserizie qua e là, ma la cosa più grave è lo stato di abbandono in cui versano i giardini pubblici, oramai fuori controllo, dato che non si vede più nessuno che controlla” dichiara Sergio Castignani segretario provinciale Fronte Verde di Prato. “Troppi padroni lasciano i cani sciolti, nonostante siano riaperti gli sgambatoi, quasi nessuno raccoglie le deiezioni, i ciclisti percorrono i giardini pericolosamente, anche dove sarebbe proibito entrare con qualsiasi mezzo, rifiuti abbandonati, bivacchi ovunque, con abbandono di bottiglie di birra, molte volte rotte per divertimento, con enorme pericolo per i bambini che frequentano i giardini, cartelli divelti e cestini inesistenti, questo lo scenario che si presenta nella maggioranza dei casi. Noi del Fronte Verde vorremmo richiamare l’attenzione del Sindaco e di tutta l’amministrazione comunale, senza nessuna polemica, ma dato il momento di difficoltà vorremmo dare una mano, per ripristinare quanto prima una vera programmazione di vigilanza qualificata, per porre fine a tutto questo degrado, capiamo che ci sono stati dei problemi a causa della pandemia ancora in corso, ma questo non giustifica l’abbandono in atto del territorio, infatti non ci risulta ad oggi un vero e proprio progetto, se non quello in essere “VI.VE” oramai superato e non più incisivo. Con i bambini liberi dalla scuola i nostri giardini, vista anche la stagione estiva in arrivo, saranno i massimi frequentatori dei giardini, per questo è nostro dovere, di tutti, tutelare al massimo e con la massima attenzione questa frequentazione” conclude la nota della segreteria provinciale di Prato.

Print Friendly, PDF & Email
(Visited 35 times, 1 visits today)